20 aprile 2013

Elezione di Mr. Leatherman Italia 2013

 

English Version   –   German Version  –  Spanish Version

 

12 piccolaSe desideri candidarti come Mr. Leatherman Italia invia una mail a andrea@lfitalia.it

– Regolamento per partecipare a Mr. Leatherman Italia 2013

 

 

 

 

Sabato 20 aprile

Cena al Flexo in dress code alle ore 21,00

Sala riservata e cena italiana a buffet servito da Gustò Catering.
clicca qui per pacchetti e prezzi

Festa al Flexo di Padova alle 23,00

Entrata € 18 con consumazione e guardaroba, ulteriore free drink a chi è in lista o membro del club LFI, LCR  (tessera ECMC in corso di validità 2013).

Per entrare al Flexo, così come nei club italiani bisogna possedere la tessera ARCI o la nuova tessera che si può fare direttamente al Flexo.

DRESS CODE: leather, rubber, military, skin, sport

 

Amici e ospiti

ospiti-01

 

Domenica 21 aprile

Brunch alle ore 12,30 presso Kofler in Piazza dei Signori a Padova.
clicca qui per pacchetti e prezzi

 

Hotel consigliati:

biri bb

Assemblea ordinaria ed elezione presidente e direttivo

Invito rivolto a tutti i soci:

Il prossimo marzo scadrà il mandato del Presidente e del Direttivo in carica. Ritenendo questo il momento più importante della vita di una associazione abbiamo deciso di dedicare una domenica a questo appuntamento. Pertanto il Direttivo ha ritenuto di organizzare per domenica 24 marzo 2013 il seguente programma:

• Ore 12,30 ritrovo all’uscita A4 di BRESCIA CENTRO
• Ore 13,00 pranzo presso la Trattoria “Il Ghiottone” Via Gramsci, 73 Bagnolo Mella (BS) tel 030-621723 (Prezzo 20 €)
• Ore 15,30 Assemblea Soci Leather Friends Italia presso l’abitazione di Davide a Borgo Satollo (BS)

Invitiamo caldamente tutti i soci a partecipare, abbiamo individuato in Brescia la migliore location in quanto facilmente raggiungibile da Milano e dalla Lombardia, dal Veneto e dall’Emilia Romagna dove risiedono la maggioranza degli Iscritti LFI.

Il Direttivo invita altresì tutti gli iscritti a valutare la loro disponibilità a candidarsi per il rinnovo della Presidenza e del Consiglio Direttivo certi che un ricambio di persone e idee non può far altro che migliorare le attività dell’Associazione.

23 febbraio – fatti non foste…

English version            German version             Spanish version

 

23 febbraio – Fatti non foste a viver come bruti  c/o Flexo Padova

Ritorno a Padova, al Flexo il 23 febbraio

Free drink a chi è in lista e a tutti i membri di LFI esibendo all’ingresso la tessera del club  con bollino in corso di validità 2013!

DRESS CODE: leather, rubber, military, skin, sport

 

program  join hotel prices registration registrazione

Luca e’ il nuovo Mr. Rubber Italia 2013

Ecco il nuovo Mr. Rubber Italia 2013!

Luca di Bergamo, 30 anni.

 

Il 10 novembre a Milano, si è svolto l’evento più importante del mondo Rubber italiano, in collaborazione con gli amici di LCRoma, presso il Flexo Club,  abbiamo organizzato Mr. Rubber Italia 2013.

Alla manifestazione erano presenti più di 250 persone.

Al concorso hanno Partecipato 5 concorrenti ed è stato vinto da Luca di Bergamo, 30 anni.  Al secondo posto si è classificato Massimo di Reggio Emilia, terzo Gabriele di Varese.

I candidati sono stati votati oltre che dal pubblico anche da una giuria che tra gli altri vedeva presenti Hans, Mr. Leather Germany;  Olivier, Mr Euro Rubber e Fabio Mr. Leatherman Italy.

 

On 10th of November have took a place in Milan the most important event of the Italian Rubber Community, in collaboration with our friends from LCRoma at the Flexo Club, we held Mr.Rubber Italia 2013.

At the event was attended by over 250 people.

There was 5 runners, and the title was won by Luca from Bergamo,30y.o.,at second place Massimo from Reggio Emilia and Gabriele from Varese at third place.

The runners were voted by the audience as well as also by a Jury, which among others saw Hans, Mr. Leather Germany; Olivier, Mr Euro Rubber and Fabio Mr. Leatherman Italy.

 

 

Intervista a Luca

Allora Luca, iniziamo dal principio: perché hai deciso di candidarti a Mister Rubber Italia?

Ovviamente perché sono un rubberman! All’inizio ero piuttosto indeciso, anche per via della timidezza; poi le insistenze di alcuni amici e di Andrea (il presidente di Leather Friends Italia, ndr) mi hanno convinto.

Ed ora sei soddisfatto del risultato?

Certamente! Sono molto orgoglioso e felice di essere stato eletto Mister Rubber 2013 e mi fa molto piacere che la giuria ed il pubblico abbiano visto e capito quello che sono veramente: un rubberman! Sento un po’ anche la responsabilità di dover rappresentare tutti i rubbermen italiani ma…. cercherò di fare del mio meglio!

Pensi che cambierà qualcosa nella tua vita dopo l’elezione?

Sicuramente per questo anno viaggerò un po’ di più sia in Italia che all’estero: credo che sia importante dare visibilità al mondo rubber! A Dicembre sarò a Roma per Catacombs (l’evento fetish europeo del Leather Club Roma, ndr), poi stavo pensando di partecipare a Mister EuroRubber ed al Folsom Europe a Berlino; ed ovviamente continuerò a partecipare alle feste ed agli eventi organizzati da Leather Friends Italia a Milano. Ho anche ricevuto alcune proposte da altri club e mister stranieri su Facebook…. Vedremo!

Quando hai scoperto la tua “anima rubber”?

Intorno ai 18-20 anni, più o meno nello stesso periodo in cui prendevo piena consapevolezza del mio essere gay. In quegli anni andava molto di moda Baywatch, un telefilm ambientato tra i guardaspiaggia delle spiagge di Los Angeles e i bagnini vestiti in tute di neoprene superaderente attiravano costantemente la mia attenzione!

Poi mi sono messo a cercare un po’, soprattutto su internet, ed ho scoperto il mondo rubber: e lì è nata la vera passione!

Come vivi questa passione rubber?

Innanzitutto cercando di vestirmi più spesso che posso in rubber; pensa che spesso lo metto anche sotto i vestiti “normali” per uscire o per fare un giro in moto; porto quasi sempre i boxer rubber, anche quando vado a lavoro!

Da quanto tempo frequenti la scena “fetish” italiana?

Non da molto: il mio primo evento fetish è stata l’elezione di Mister Rubber dell’anno passato. Da allora però ho partecipato a tutte le feste organizzate da LFI a Milano, ho fatto anche la comparsa rubber nel loro libretto (il depliant che pubblicizza gli eventi di LFI, ndr) e sono stato al Folsom Europe.

Comunque, anche prima incontravo persone fetish privatamente, tramite siti come Gayromeo e Recon.

Un anno molto “rubber” quindi! Cosa ne pensi della comunità fetish italiana?

Io sono un po’ timido, per cui incontrare persone conosciute precedentemente in chat mi viene più naturale: si possono scambiare messaggi, approfondire un po’ prima di incontrarsi… agli eventi invece per me è più difficile capire se una persona mi piace o no, a meno che non sia uno strafigo in rubber, ovviamente! E poi, purtroppo, ho visto che non ci sono molti ragazzi giovani della mia età.

A parer tuo, come mai ci sono pochi under 30 sulla scena?

I motivi sono tanti… Secondo me un po’ pesa anche il problema di dover fare la tessera per entrare nei locali: l’idea di essere “schedato”, soprattutto per un ragazzo giovane e alle prime armi, è un ostacolo.

Poi, questo mondo è poco visibile nella comunità gay, e c’è ancora un po’ di razzismo e molte persone sono prevenute. Io non ho mai avuto problemi ad accettare il mio lato fetish, ma gli altri sì purtroppo.

Hai parlato di “razzismo”… lo dici per esperienza personale?

Sì… quando ho scoperto la mia “anima rubber” l’ho detto ad alcuni amici, e le reazioni non sono state certo positive! Hanno fatto certe facce schifate! Per questo motivo per molto tempo non l’ho detto a nessuno.

Devo però dire che ultimamente, quando ad alcuni amici ho detto di essere stato eletto Mister Rubber, sono stati sì perplessi ma dopo, vedendo le foto dell’elezione e la mia faccia tutta felice e contenta, hanno iniziato e vedere le cose in modo diverso ed a farmi i complimenti. Alla fine quello che conta è che ognuno sia libero di vivere la propria sessualità nel modo che più lo soddisfa, e forse anche i miei amici lo stanno capendo.

Ed il tuo fidanzato che dice della tua passione rubber?

Beh… lui ahimè non è un rubberman, però fin da subito ne abbiamo parlato e lui ha accettato molto tranquillamente questo aspetto della mia vita. E’ stato ed è davvero molto importante per me!

Oltre al rubber, ci sono altri feticismi che ti attirano, tipo leather, skin, o altro?

Fondamentalmente io sono un rubberman… Il leather non mi attira molto, a parte il genere biker (ho una Kawasaki z750); lo skin ha sempre il suo fascino “porco” ma insomma… io resto un amante del rubber!

Il tuo sogno erotico rubber?

Che il mio fidanzato mi dica “Mettiti in rubber per uscire questa sera”

Sir Jack Duke: un italiano come International Leather Sir

Lo abbiamo conosciuto anni fa al Folsom di Berlino, le sue foto girano il web già da qualche anno, quando è arrivato secondo a International Mr. Leather e ancor prima come Mr Texas Leather.

Parliamo di lui nuovamente perchè è stato protagonista di un altro concorso che ha vinto proprio il 28 luglio 2012. Intanto alcuni cenni biografici, prossimamente una sua intervista per conoscere meglio il concorso stesso e come lo ha vissuto!

In attesa di ospitarti ad uno dei nostri eventi italiani ti facciamo i nostri complimenti Jack!

Originario della provincia di Mantova, SIR Jack Duke vive a Dallas, in Texas USA, e lavora come Mastro Gelatiere viaggiando attraverso gli Stati Uniti.
E’ parte della Comunita’ Leather da piu’ di dieci anni, tra Stati Uniti ed Europa. Con la prima esperienza in un bar Leather in quel di Brescia mentre svolgeva il servizio militare come Carabiniere Ausiliario.

SIR Jack e’ stato incoronato International LeatherSIR 2012 a San Francisco lo scorso sabato 28 Luglio, oltre ad essere l’attuale Gulf Coast LeatherSIR 2012; precedentemente ha accumulato i titoli di Mr Dallas Eagle 2010, Mr Texas Leather 2010 e si e’ posizionato 2nd runner up ad International Mr Leather (IML) nel maggio 2010.

Membro di Leather Knights Dallas, Leather Club Roma e membro votante del Leather Archive and Museum in Chicago, e’ anche associato con Misfits Houston and Fire Dancers Dallas.

SIR Jack e’ totalmente dedicato al progetto di creare una connessione piu’ intense tra le Comunita’ Leather di Europa e Nord America: fermamente convinto che aprire maggiori vie di comunicazione tra i Leathermen dei due continenti puo’ contribuire ad una Comunita’ Leather globale piu’ forte e dinamica, costruendo quei ponti mancanti dove kink, play e liberta’ sessuali son ancora disconnessi.

Per contatti: http://www.facebook.com/jackdukemrtexasleather2010

Be Creative, Be LFI

Nuova stagione in arrivo per Leather Friends Italia!

In anteprima le date dei prossimi eventi marchiati LFI. Presto online tutte le informazioni riguardo a serate, ospiti e aspetti organizzativi.

Intanto liberate il calendario dagli impegni!

Visita la sezione EVENTI

Guarda e scarica il programma LFI per la stagione 2012/2013 Be Creative

Look  and save season 2012/2013 program LFI Be Creative

Be Creative

ROMA 21 Aprile

Come già tutti saprete, il 21 aprile a Roma, si è svolto l’evento più rappresentativo del mondo Leather Fetish italiano.Gli amici di LCRoma con la nostra collaborazione hanno organizzato la serata di Mister Leatherman Italy 2012.All’evento erano presenti più di cento leathermen provenienti da tutta Europa, tra i giurati poi ricordiamo il neo German Mister Leather Nick Hans. Durante la festa Davide, vincitore del titolo lo scorso anno, ha ceduto la fascia al nostro amico Fabio di Milano. Anche quest’anno il nostro “orgoglio leather” è stato ripagato con l’elezione di una figura estremamente rappresentativa, Fabio infatti è da anni presente nella scena fetish italiana e non solo, avendo amicizie sparse per tutto il vecchio continente.Noi di Leather Friends Italia siamo estremamente soddisfatti, Fabio sarà il nostro porta bandiera in Italia, In Europa e chissà anche negli Stati Uniti; lo accompagneremo e lo sosterremo in tutte le occasioni importanti, soprattutto il prossimo ottobre ad Amburgo, dove si terrà l’elezione di Mister Leather Europe… forza Fabio siamo tutti con te!

12 marzo 2012

E’ già passato un anno: era il 12 marzo 2011 quando è stato eletto l’attuale direttivo!

Potrei soffermarmi sulle solite frasi citando il tempo che vola, le mezze stagioni che non ci son più ecc. ma al pubblico fetish di LFI magari poco importa, forse non interessa nemmeno ricevere questo messaggio, ma mi sembrava cosa buona spendere due parole sui 365 (o sono meno? Questo è bisestile…) giorni trascorsi insieme.

Fare un bilancio numerico può risultare cosa troppo matematica, come valutare la bontà di un ristorante dal numero dei coperti prenotati. Certo il numero fa la sua parte e se nel 2010 siamo partiti in 7 persone, oggi LFI ne conta 74.

Alcuni dei primi membri raccolti nel 2010 hanno capito che questo club non fa per loro, altri per mancanza di tempo non riescono a seguirne le vicende, altri ancora non hanno ritenuto sufficientemente valida la proposta di ciò che il club offre.

LFI però può contare su un gruppo ben nutrito di grandi affezionati, di appassionati di cuoio e rubber e non solo, che ad ogni festa si entusiasmano, spargono la voce, invitano altri amici, ci sostengono con messaggi incoraggianti.

Sono dell’idea che LFI non è composto solo da chi coordina il gruppo ma soprattutto da chi lo arricchisce partecipando ai concorsi, sedendosi a tavola, operando graficamente, venendo alle feste.

Se in questo ultimo anno al gruppo si sono aggiunti 24 nuovi soci è forse anche perché qualcuno ha parlato loro del nostro club.

In due anni di LFI mi son reso conto che il desiderio di feticismo in Italia vive eccome; non siamo poche unità timide e nascoste, in questi anni sono emerse molte persone che finalmente hanno potuto trovare in Italia un luogo di svago e di espressione feticista.

Queste feste si creano con l’impegno di tante persone che ci mettono del proprio per organizzarle, e i momenti di incontro esistono perché c’è il desiderio e la voglia di stare assieme. Non credo bisogni forzare le persone ad iscriversi, nemmeno credo sia il caso di dover sollecitare il rinnovo annuale della tessera perché se c’è chi decide di rinnovarla è perché ha compreso che le feste si organizzano anche attraverso un impegno economico oltre che di impegno gratuito di molti.

Finché c’è il gruppo ci saranno anche gli eventi!

Fino a quando il gruppo lo vorrà ci saranno i momenti di incontro.

In questo anno sono state proposte 7 feste fra cui l’elezione di Mr. Leathermen Italy e Mr. Rubber Italy, e altre due sono  a calendario fino a maggio, son stati proposti anche 3 incontri extra.

Permettetemi un’ultima battuta su chi ci sta aiutando in modo attivo senza far nomi specifici.

A chi lavora mettendoci del proprio con le traduzioni per il nuovo sito, a chi lo ha impostato e a chi lo ha seguito finora, a chi porta i flyer pubblicitari in giro per il mondo, a chi apre le case per ospitare le trasferte a Milano o a Padova.

Grazie a tutti voi che ne fate parte e a chi ci contribuisce a far crescere il nostro gruppo di Friends.

 

Andrea